I lavori di marzo in giardino

13 marzo 2013 Valli Unite del Canavese GiardinaggioLe guide pratiche

Arriva la Primavera

Arriva la Primavera

Il 21 marzo, giorno dell’equinozio, segna l’inizio canonico della Primavera. la Primavera lunare invece non è mai così precisa, la sua data infatti varia di anno in anno, in quanto prende avvio con la nuova luna di marzo. Quest’anno cade il 14 marzo.

Con la primavera alle porte, marzo è senz’altro il mese ideale per rimboccarsi le maniche ed iniziare i lavori di ripulitura e preparazione del giardino. Grazie alle temperature più miti e all’aumento delle ore di luce, il giardino riprende a vegetare con maggior vigore.

Le pulizie di primavera
1. Ripulire le aiuole che ospiteranno le specie annuali, andando a distribuire uno strato di buon terriccio o concime organico.
2. Pulire le piante e gli arbusti perenni togliendo le foglie ed i rami secchi. Preparare il terreno alla base di tali piante estirpando eventuali erbe infestanti e zappettando attorno al colletto per ossigenarne le radici. Distribuire infine piccole quantità di concime organico.
3. Togliere le coperture delle piante più delicate poste a riparo di teli durante il periodo invernale.

Il tappeto erboso
Periodo migliore per eliminare il muschio presente. Tale operazione permetterà una maggiore ossigenazione dell’apparato radicale e una maggiore crescita. Marzo e Aprile sono inoltre i mesi ideali per seminare o rinfoltire il tappeto erboso. Distribuire sul terreno del concime organico o un fertilizzante a lenta concessione.

E’ tempo di potare
Per ottenere un buon sviluppo delle nostre piante e soprattutto favorire una crescita equilibrata dei nuovi germogli, le settimane di marzo vanno dedicate alla loro potatura. Eliminare rami malati e secchi. Da escludere soltanto gli arbusti a fioritura primaverile che andranno invece potati al termine della loro fioritura.

Le semine. In luna crescente.
In serra fredda: astro, bocca di leone, campanella rampicante, dalia, impatiens, petunie, portulaca, tagete, viole, zinnia e le piante annuali da fiore. In piena terra solo se la temperatura si è ormai stabilizzata sui 10°: calendula, crisantemo, iberis, malva, papavero e altre piante rustiche.

Messa a dimora, Trapianti e talee.
All’aperto si possono mettere a dimora gli arbusti rampicanti e sermentosi (bignonia, clemantis, gelsomino e glicine), le nuove piante di rosa, alberi e arbusti a foglia caduca. In questo periodo (luna crescente) si possono propagare per divisione numerose specie da bordura come: Aster, Phlox, Dianthus.

In appartamento
La ripresa vegetativa è avviata, quindi, può essere opportuno effettuare una fertilizzazione con prodotti adatti al genere di pianta. Per alcune delle nostre piante è arrivato il momento del rinvaso, utilizzare contenitori solo leggermente più ampi del precedente.

appartamentogiardinaggiogiardinomarzopotarepotatureprimaveraseminatappeto erboso

Powered by WordPress and HQ Premium Themes.